CASTRIGNANO DEI GRECI – Narrare la Grecìa Salentina attraverso gli sguardi di quattro fotografi italiani. “Da qui non si vede il mare–Il paesaggio dellaGrecìa Salentina” è un’esposizione fotografica di 11 luoghi speciali di un entroterra poco conosciuto o dimenticato, nel quale convivono testimonianze della cultura materiale, immateriale e fatti architettonici contemporanei.

La mostra, promossa dal progetto In-Culture e curata da Elisa Monsellato e Giuseppe Arnesano, in collaborazione con 34°Fuso aps, si svolgerà dal 4 al 23 agosto all’interno del Castello De Gualtieriis di Castrignano Dei Greci.

Partendo dai luoghi studiati da In-Culture (vincitore del bando Smart Cities and Communitiesand Social  Innovation, finanziato dal Miur), la mostra vuole offrire uno strumento di lettura inedito, un attrezzo culturale utile ad avviare i visitatori verso un processo di conoscenza e riflessione. Il fruitore sarà tacitamente indotto ad abbandonare i propri schemi conoscitivi in favore di una percezione della realtà colta nella sua vera essenza, contraddittoria e cangiante.

Alla visione romantica e sognante del fotografo salentino Marco Rizzo “Skacco”, si contrapporranno gli sguardi oggettivi e distaccati del fiorentino Paolo Colaiocco, chiamato a documentare la realtà senza filtro né velleità compositive. Tra questi si inseriscono, come in continuum immaginario, i progetti fotografici di Enrico Floriddia e Silvia Cesari – già autori per In-Culture del portfolio “Eravamo in Salento e non abbiamo visto il mare” – in cui la presenza della macchina fotografica, importuna, imprevista, a volte irrispettosa, impacciata e improbabile rivela al suo passaggio paradossi di questa terra visibili solo a occhi che vengono da lontano.

Per l’intero periodo espositivo sarà possibile partecipare a workshop (e incontri) sulla fotografia, visite guidate nei principali centri della Grecìa Salentina, aperitivi tematici e performance artistiche. I visitatori potranno condividere sui social media la propria visione sui paesaggi della Grecìa con l’hashtag#daquinonsivedeilmare. Tutti i materiali saranno raccolti in maniera digitale e i più rappresentativi entreranno a far parte di un’apposita sezione della mostra.

Orari di apertura al pubblico: h 18-23.

Per maggiori info visitare il sito www.daquinonsivedeilmare.it.
Contatti: cell 328-0925657; mail daquinonsivedeilmare@gmail.com.

CALENDARIO EVENTI / SETTIMANA 11-17 AGOSTO 2014
“DA QUI NON SI VEDE IL MARE – IL PAESAGGIO DELLA GRECìA SALENTINA”

LUNEDI 11 Agosto (h 10.00-14.00)
MARTEDI 12 Agosto (h. 10.00-14.00)
MERCOLEDI 13 Agosto (h. 15.00-19.00)

Workshop di Fotografia di paesaggio con Lorenzo Papadia – In tre appuntamenti si percorrerà l’evoluzione storica della fotografia di paesaggio dagli anni ’70 fino a oggi. In questo percorso saranno presi in rassegna numerosi autori, con riferimenti continui alla scena e ai linguaggi contemporanei. Il workshop inoltre, si propone di fornire gli strumenti necessari per la creazione e la realizzazione di un personale progetto fotografico, improntato allo studio del paesaggio.
Per info: www.daquinonsivedeilmare.it, daquinonsivedeilmare@gmail.com, 328 0925657.

MERCOLEDI 13 Agosto (h. 19.30)

Aperitivo in mostra aspettando “BITUME PHOTOFEST” in compagnia di “Positivo diretto” – Cosa accade nel panorama fotografico locale? L’aperitivo in compagnia dell’associazione leccese Positivo diretto è un momento informale per la presentazione dei progetti “Carte d’Imbarco” e “Bitume PhotoFest”, il primo festival urbano del Sud Italia dedicato alla fotografia contemporanea.
Per info: www.daquinonsivedeilmare.it, daquinonsivedeilmare@gmail.com, 328 0925657.

GIOVEDI 14 Agosto (h.19.00-21.00)

Visite “Fuori-Mostra” attraversando Martignano – Le visite fuori-mostra approdano nel piccolo borgo griko di Martignano, luogo ideale per raccontare della cultura popolare e musicale della Grecìa Salentina, così come la sua storia produttiva attraverso le testimonianze di archeologia industriale (in collaborazione con il Front Office Turistico di Parco Palmieri).

Su prenotazione.
Inizio visita: 19.00
Luogo di ritrovo: Palazzo Palmieri (piazza Palmieri)

Durata: 2h (Guida in Lis su prenotazione).
Per info: www.daquinonsivedeilmare.it, daquinonsivedeilmare@gmail.com, 328 0925657.

DOMENICA 17 Agosto (h.18.00-23.00)

Mamma e papà, mi portate alla mostra? – Una giornata dedicata ai più piccoli. Percorsi e laboratori per calarsi nei panni del fotografo e imparare a guardare le cose con occhi nuovi. Con le proprie foto, i bambini realizzeranno cornici con carta riciclata e calamite e entreranno a far parte di una sezione apposita della mostra. Organizzato dallo staff della mostra (34° Fuso aps) e da La Pepa – Cose di Carta.

BIOGRAFIE FOTOGRAFI

Marco Rizzo: detto “Skacco”, Lecce, 1983. Svolge l’attività di fotografo freelance. Da autodidatta sviluppa il suo occhio tra i vicoli e gli scenari di Napoli. In Salento fotografa i paesaggi, gli scorci e la vita di provincia. Vive e lavora a Lecce.

Silvia Cesari: Bologna, 1983. Si specializza in Lingua e Letteratura Francese presso l’Università di Bologna e l’Université Paris-Sorbonne. Vive e lavora a Bologna.

Enrico Floriddia: Catania, 1984. Studia Lettere Moderne all’Università di Catania e si specializza in Fotografia all’ÉcoleNationaleSupérieure Louis-Lumière di Parigi. Vive e lavora in Francia.

Paolo Colaiocco: fotografo freelance nasce e vive a Firenze dove insegna presso Accademia Italiana – Arte, Moda & Design.

BIOGRAFIE CURATORI

Giuseppe Arnesano: storico dell’arte e giornalista, vive e lavora tra Roma e Lecce. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali all’Università del Salento e al biennio di laurea specialistica in Storia dell’Arte Moderna all’Università La Sapienza di Roma. Da giornalista scrive su Artribune e il Bollettino telematico dall’Arte. Blogger con L’Arte Tra Le Righe, scrive anche di musica su CoolClub e Music In. Nel 2011 fonda l’associazione culturale Fermenti Intraprendenti. Ha collaborato con il Centro di Documentazione del Catalogo e con l’Ufficio Mostre durante la realizzazione della mostra dedicata ad Antoniazzo Romano “PictorUrbis” a Palazzo Barberini di Roma.

Elisa Monsellato: Laureata in Gestione delle attività turistiche e culturali presso l’Università del Salento, attualmente è specializzanda presso il Luiss Master of ART, percorso formativo per curatori dell’Università Luiss Guido Carli di Roma. Blogger per 34°Fuso, ha precedentemente collaborato con l’Ateneo salentino su progetti di valorizzazione culturale. Dal 2010 fa parte dell’Aps Lemiriadi49, attiva nel campo della cultura e dell’ecosostenibilità. Vive e lavora tra Lecce e Roma.

PROMOTORI:

In-Culture: progetto vincitore del bando under 30 Smart Cities and Communities and Social Innovation, attivo sul territorio della Grecìa Salentina nelle attività di studio, ricerca e valorizzazione del patrimonio culturale (cosiddetto) minore (www.inculture.eu).

COLLABORATORI:

34°Fuso: associazione di promozione sociale costituita nel 2013 con lo scopo di ricercare, progettare, curare e comunicare sistemi per proiettare i territori verso uno sviluppo su base culturale. Il nome deriva dalla posizione geografica dalla quale l’associazione ha cominciato a operare (www.34fuso.it).