Sviluppare il movimento turistico nel Polo Salento favorendo l’affermazione di un’immagine unitaria degli attrattori turistici del territorio e dell’offerta di settore sul mercato nazionale e internazionale. È questo l’obiettivo di “We are creative in Salento”, un’iniziativa della Regione Puglia – Assessorato Industria Turistica e Culturale, realizzata in collaborazione con il Distretto Produttivo Puglia Creativa, e sostenuta dal ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo attraverso i fondi Poin. Un educational tour, dall’8 al 12 novembre, per promuovere il Salento, valorizzando il patrimonio materiale e immateriale, espressione culturale e creativa più autentica del territorio.

loredana-caponeIl nostro obiettivo è destagionalizzare – ha detto Loredana Capone, assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia – Vogliamo far vedere, a chi ancora non lo conosce, uno dei territori più dinamici di Puglia, che esprime il suo grande potenziale di ricchezza ben oltre la stagione estiva. Attraversando, per esempio, i centri storici dei nostri Comuni più nascosti, calpestando i basolati delle nostre chiese barocche, raccontando le storie delle corti, delle pietre, di tradizioni che si tramandano generazione dopo generazione. Perché è indispensabile per rafforzare il sistema turistico, per creare nuove opportunità d’occupazione, per offrire maggiori chance alle nostre imprese di esportare i propri prodotti nel mercato mondo. In quest’ottica l’iniziativa“We are creative in Salento” rappresenta un’occasione importante per il territorio e s’inserisce in un percorso di promozione del brand Puglia che ha già visto, ad esempio, la nostra regione protagonista di due intere puntate della trasmissione di Ulisse o che, ancora, vedrà i gioielli della città di Taranto raccontati in uno speciale realizzato da Sky Arte. Un successo che abbiamo inteso replicare con tutti i prossimi educational”.

We are creative in Salento” è un percorso ragionato per offrire agli operatori della stampa specializzata nazionali ed esteri un’immagine autorevole e diversificata del Salento, fatta di storie, personaggi e prodotti d’eccellenza. Sarà inoltre l’occasione per valorizzare i luoghi e la “materia prima” della terra salentina, trasformata dalle mani preziose degli artigiani in oggetti che impreziosiscono le case di tutto il mondo (come la pietra e le ceramiche di Grottaglie), così come le botteghe della cartapesta e la nuova generazione degli artigiani digitali. Sarà un viaggio per scoprire i colori della nostra terra e le suggestive immagini che emozionano, come sempre, i turisti innamorati delle coste ionico-adriatiche.

Non mancherà un’immersione nella tradizione della Taranta e un’attenzione a un fenomeno di rigenerazione urbana che ha interessato la città di Lecce. Innovazione e tradizione in un binomio vincente che ha contribuito ad affermare il Salento come una delle mete turistiche più attrattive a livello mondiale, con una forte presenza di incoming dall’estero.

Questi i percorsi tematici del press tour:

  • l’artigianato creativo e il design: la pietra salentina (Cursi, i castelli e il tufo leccese); l’argilla (ll quartiere delle ceramiche di Grottaglie e gli atelier dei maestri ceramisti); la cartapesta (il quartiere del Carnevale a Putignano e le botteghe di cartapesta di Lecce); gli oggetti di luce di Peppino Campanella.
  • I creativi digitali: il FAB Lab e il Living Lab Museum del MUST-Museo Storico di Lecce.
  • La rigenerazione urbana: il quartiere Leuca di Lecce; i laboratori urbani di Lecce, San Vito dei Normanni e Gallipoli.
  • Le performing arts: l’arte contemporanea e presente; il MAP-Museo Mediterraneo dell’Arte di Brindisi; il Museo Pino Pascali di Polignano a Mare; le storie della Taranta.